Loader

FABRIANO – CROCE AZZURRA, AVIS, FARMACOM INSIEME PER UNA ORGANIZZAZIONE UNICA CHE STA RACCOGLIENDO AIUTI PER IL POPOLO UCRAINO.

FABRIANO – CROCE AZZURRA, AVIS, FARMACOM INSIEME PER UNA ORGANIZZAZIONE UNICA CHE STA RACCOGLIENDO AIUTI PER IL POPOLO UCRAINO.

LA CITTA’ RISPONDE IN MANIERA POSSENTE: MAGAZZINI PIENI

“L’incredibile solidarietà del popolo Fabrianese ha letteralmente riempito i nostri magazzini”. Lo comunica il presidente della Croce Azzurra Fabriano Aldo Costantini: “Pertanto che da questa sera raccoglieremo solamente farmaci, materiale sanitario e alimenti!

La Croce Azzurra di Fabriano si è resa disponibile alla raccolta di materiale utile per la popolazione Ucraina. Oltre alla mobilitazione corale dei sui volontari che stanno gestendo un parco davvero grande di aiuti in partenza da Falconara Marittima, dove è attivo un canale della Comunità ucraina delle Marche, con il tramite di Alessandra Bizzarri volontaria ucraina della Croce Azzurra, l’Avis e la Farmacom si sono impegnati nel dare il pieno supporto a questa azione umanitaria di grande respiro.

“La solidarietà del popolo Fabrianese per scaldare i fratelli Ucraini non si ferma” è stato detto nel corso di un incontro durate il quale il presidente della Croce Azzurra, Aldo Costantini, il presidente dell’Avis Sebastiano Paglialunga, l’Amministratore Unico della Farmacom Di Trapani accompagnato da Luisella Ippoliti e Mario Esposito, hanno preso atto di quanto e in maniera davvero straordinaria la città s’è mobilitata .

“Le coperte realizzate all’uncinetto dal gruppo Uncine-Tiamo Fabriano, inscatolate e pronte a partire raggiungeranno presto i luoghi di guerra, un prezioso aiuto che si unisce a quello di tantissime famiglie che continuità ci raggiungono in via Giacomo Brodolini, 22”.

Cosa hanno portato, la Farmacom ad esempio ha depositato in uno dei grandi locali della Croce Azzurra oramai stipato fino all’inverosimile, materiale sanitario: farmaci da banco, disinfettanti, cotone, garze, bende, pannolini, assorbenti, latte in polvere ecc e come detto, sin da lunedì proseguono incessanti (da lunedi a venerdì mattino 10:00 alle 12:00 pomeriggio 17:00 alle 19:00 ndr) la donazione di indumenti adulto e bambino, esempio cappotti, maglioni, guanti, calzini, abbigliamento caldo ma anche coperte e prodotti di igiene personale. Non fanno difetto neanche i prodotti alimentari come caffè, thé, prodotti energetici, cibi liofilizzati, zucchero e altro elemento importantissimo vengono donati torce elettriche, candele, nastro adesivo, carta, sacchi per sabbia e power bank.

In buona sostanza, i Volontari della Croce Azzurra, oltre a garantire il prezioso e consueto servizio di assistenza sanitari sono mobilitati per l’intera giornata nel lavoro di cernita e inscatolamento che non prescinde però da chi è addetto alla fase di ricevimento, pressante: papà e mamme con prole che scaricano dalle loro auto sacchi e scatoloni di materiale, nonni che aiutati dai loro nipotini (è davvero emozionante vedere queste scene ndr) sgombrano i portabagagli delle auto, singoli cittadini che svuotano il proprio mezzo stipato di scatoloni sia nei sedili anteriori e posteriori. In conclusione scene di vita encomiabili, esempio di spiccato senso civico, atti di solidarietà che trovano risposte galvanizzanti da parte dell’intera collettività che trovano risposte concrete in realtà consolidate e ben radicate come la Croce Azzurra, l’Avis e in realtà importanti come la Farmacon.

<h5><span style="color: #ffffff;">In questo sito utilizziamo cookie. Accettando acconsenti al loro utilizzo da parte nostra.</span></h5> MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi